/ Questa è la poesia che dovevo scrivere

Questa è la poesia che dovevo scrivere
prima, ma non ho scritto
perché ti ho sentita muovere.
Stavo pensando ancora
a quella prima mattina a Zurigo.
Ci svegliammo prima dell’alba.
Per un attimo disorientati. Ma andammo
fuori sul balcone che guardava giù
verso il fiume e la parte vecchia della città.
E restammo lì in piedi, senza parlare.
Nudi. A guardare il cielo schiarirsi.
Eccitati e felici. Come se
fossimo stati messi lì
proprio in quel momento.

Raymond Carver, Racconti in forma di poesia